PRATOLINI Vasco - Diario sentimentale

L’adolescenza, la povertà, Firenze, l’amore, la guerra, la guarigione. Raccolta dolceamara e autobiografica, Diario sentimentale tocca i temi e le atmosfere più cari a Pratolini, che lo definiva “un libro ancora assolutamente privato”, quasi un sognante “congedo della giovinezza”. Sono racconti di bambini e adolescenti “sbocciati sugli orti e sulla strada” di periferie campestri o quartieri diroccati. Come Valerio, in Via de’ Magazzini, orfano di madre in una Firenze popolare e falcidiata dalla guerra e dalle malattie. Come i monelli di Una giornata memorabile, che vivono tra scazzottate di strada, piccoli furti, baci sull’argine dell’Arno. Ugualmente spavaldi, anche se non più fanciulli, sono il narratore delle cronache dal sanatorio e il protagonista di Il mio cuore a Ponte Milvio: la loro sfida, tenace e sfrontata, stavolta è contro la morte – la malattia, la guerra – che minaccia di portarsi via gli anni più belli. Tutti loro, giovani e meno giovani, ladruncoli o soldati, hanno in comune il cuore: quell’impeto generoso e popolano che li guida attraverso i rovesci della vita, incrollabile e saldo come solo il sogno di un ragazzo può essere.

Vasco Pratolini (Firenze, 1913-Roma, 1991), di famiglia operaia, interruppe gli studi giovanissimo e svolse i mestieri più vari. Esordì nel 1941 con Il tappeto verde ma il successo arrivò nel 1955 con Metello, insieme a Cronache di poveri amanti, Le ragazze di Sanfrediano e Il Quartiere.

>> Revenir aux livres


PROCHAINE RENTREE 2019/2020

Inscriptions
Du 16 septembre
au 2 octobre

Les lundi, mardi et mercredi de 14h30 à 18h30

Début des cours
le 7 octobre 2019



FORMATION PROFESSIONNELLE


référencée
DATA-DOCK

Anticipez votre demande de prise en charge auprès de votre OPCA car les délais de réponse varient entre 4 et 8 semaines


NOUVEAU


COURS INTENSIFS D'ÉTÉ

Cours individuels, collectifs et spécialisés.
Voir la page correspondante